Progetto “Frutta nelle scuole”

“Frutta nelle scuole” è  un programma europeo finalizzato a combattere obesità e sovrappeso negli alunni delle scuole primarie attraverso la distribuzione gratuita di frutta e verdura, in orario scolastico

È un programma europeo che prevede la distribuzione di frutta e verdura di qualità (certificata DOP, IGP e biologica) ai bambini delle scuole primarie durante l’orario della merenda.
Si tratta di frutta intera, pronta ad essere consumata direttamente con la buccia (come mele, pere, ecc.) oppure porzionata, pronta all’uso (come la macedonia).
È prevista, inoltre, la distribuzione di spremute di arance fresche, centrifugati di frutta e verdura, preparati al momento,nonché la distribuzione di succhi, mousse ed estratti di frutta fresca al 100%.

A chi si rivolge

L’iniziativa si rivolge a tutti i bambini delle scuole primarie.

Quali sono gli obiettivi

Gli obiettivi dell’iniziativa sono:

  • incentivare il consumo di frutta e verdura tra i bambini compresi tra i sei e gli undici anni di età
  • realizzare un più stretto rapporto tra il “produttore-fornitore” e il consumatore, indirizzando i criteri di scelta e le singole azioni affinché si affermi una conoscenza e una consapevolezza nuova tra “chi produce”  e  “chi consuma”
  • offrire ai bambini più occasioni ripetute nel tempo per conoscere e “verificare concretamente” prodotti naturali diversi in varietà e tipologia, quali opzioni di scelta alternativa, per potersi orientare fra le continue pressioni della pubblicità e sviluppare una capacità di scelta consapevole; le informazioni “ai bambini” saranno finalizzate e rese con metodologie pertinenti e relative al loro sistema di apprendimento (es: laboratori sensoriali)

Come aderire

Gli istituti scolastici potranno iscriversi al programma esclusivamente accedendo al sito www.fruttanellescuole.gov.it  dove si possono trovare anche le scuole che già hanno aderito all’iniziativa.
Viene data priorità alle scuole che non hanno mai aderito all’iniziativa.
L’adesione al Programma, del tutto gratuita in Italia, comporta per le scuole l’accettazione delle modalità di attuazione previste (n° distribuzioni minime, orario di consegna dei prodotti, tipologia della frutta, ecc.).
La scuola, peraltro, tiene conto delle eventuali allergie/intolleranze segnalate al momento dell’iscrizione a scuola degli studenti.

Quando iscriversi

Al momento non sono previste scadenze.

Da chi è promosso il Programma

Il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali (MIPAAF) in collaborazione con il MIUR realizza ormai per il settimo anno consecutivo il Programma “Frutta e verdura nelle scuole” che vedrà coinvolti circa un milione di bambini in età scolare dai sei agli undici anni – così come confermato dalla Strategia Nazionale presentata all’Unione Europea il 31 gennaio 2016 – e, come per gli anni precedenti, sarà data la possibilità di partecipare in via prioritaria alle scuole primarie che non hanno mai aderito all’iniziativa.